La frontiera

(parole e musica di Massimo Bubola)

Siamo partiti insieme e torneremo insieme
oltre frontiera è già primavera, l'inverno non c'è più
oltre il confine le nostre bambine, la nostra gioventù.

Anni di guerra e fame, mesi di fango e neve
oltre quel monte vedremo le onde del grano da tagliare
dalle colline vedremo la fine del nostro tribolare.

Emma non piange più, è grande non piange più
l'ho salutata addormentata nel biondo del suo blu
io l'ho lasciata appena nata, non mi riconoscerà più.

E balleremo insieme con Anna, Giulia e Irene
in quelle piazze sulle terrazze, le luminarie accese
piccola orchestra per grande festa che durerà sei mesi.

Cico ed Armando, Carlo e Fernando
risorgeranno dal loro sudario e poi berremo assieme
come fantasmi senza più armi e resteremo insieme, perché...

Siamo partiti insieme e torneremo insieme
oltre frontiera è già primavera, l'inverno non c'è più
oltre il confine le nostre bambine, la nostra gioventù.

Anni di guerra e fame, mesi di fango e neve
oltre quel monte vedremo le onde del grano da tagliare
dalle colline vedremo la fine del nostro tribolare.