Franziska

(parole e musica di Massimo Bubola e Fabrizio De André)

Mi hanno detto che Franziska è stanca di pregare
tutta notte alla finestra aspetta il tuo segnale
come è piccolo il suo cuore e grande la montagna
come taglia il suo dolore più di un coltello, coltello di Spagna.

Tu bandito senza luna, senza stelle e senza fortuna
questa notte dormirai col suo rosario stretto intorno al tuo fucile.

Mi hanno detto che Franziska è stanca di ballare
con un uomo che non stringe e non la può baciare
tutta notte sulla quercia l'ha inseguita in mezzo ai rami
dietro il palco e l'orchestra i tuoi occhi come due cani.

Marinaio di foresta senza sonno e senza canzoni
senza una conchiglia da portare o una rete di illusioni.

Mi hanno detto che Franziska è stanca di posare
per un uomo che la dipinge ma non la può guardare
filo filo del mio cuore che dagli occhi porti al mare
c'è una lacrima nascosta che nessuno mi sa disegnare.

Tu bandito senza luna, senza stelle e senza fortuna
questa notte dormirai col suo ritratto stretto intorno al tuo fucile.

Mi hanno detto che Franziska non riesce più a cantare
anche l'ultima sorella tra un po' vedrà sposare
l'altro giorno un altro uomo le ha sorriso per la strada
era certo un forestiero che non sapeva quel che rischiava.

Marinaio di foresta senza sonno e senza canzoni
senza una conchiglia da portare o una rete d'illusioni.