Sotto un cielo cosė

(Testo e musica di Massimo Bubola)

Non si può stare in casa sotto un cielo così
non esiste una scusa sotto un cielo così
quando i tuoi pensieri ti riportano lì
devi andargli incontro sotto un cielo così.

Se la pioggia scende sotto un cielo così
dentro il cuore lentamente sotto un cielo così
alle lacrime vere devi dire di sì
lasciale cadere sotto un cielo così.

Non t'importa niente sotto un cielo così
di un dolore gigante sotto un cielo così
è passato l'inverno, un anno, un secolo, sì
ora puoi specchiarti sotto un cielo così.

E la vita riprende sotto un cielo così
con quel bimbo che piange sotto un cielo così
la speranza chiama, tu rispondile Sì
non c'è un'altra strada sotto un cielo così.

Rose rosse e bianche sotto un cielo così
con il mare urlante sotto un cielo così
sembra solo ieri che passavi di qui
quando ti ho fermata sotto un cielo così.

Se ti avessi accanto sotto un cielo così
camminerei al tuo fianco sotto un cielo così
lascerei al silenzio raccontarci di chi
è rimasto solo sotto un cielo così,
lascerei al silenzio raccontarci di chi
è rimasto solo sotto un cielo così,
è rimasto solo sotto un cielo così.