L'albero di Giuda

(M.Bubola)

Non puoi vendere tutti i tuoi ricordi
solo perchè qualcuno li comprerà
non puoi bruciare amici, amori e sogni
viaggiando tra menzogne e verità

Non potrai truccar le carte
e poi chiedere scusa
non puoi cambiar canzone
prima che sia già conclusa

- Guarda come stai pendendo
- Guarda come stai dondolando
- Guarda come stai rantolando
sotto l'albero di Giuda, Giuda! -

Un giorno eri capitano di navi corsare
un'apostolo di ribellione e carità
ti è bastato un po' di argento e quattro schiavi
per farti un maggiordomo di città

non pensavi fosse così facile
indossare i panni di Caino
non credevi fosse così semplice
bere sangue e chiamarlo vino

- Guarda come stai pendendo
- Guarda come stai dondolando
- Guarda come stai rantolando
sotto l'albero di Giuda, Giuda! -

Non hai mai avuto dubbi su chi scegliere
e su chi abbandonare dietro te
i giuramenti sono solo cenere
gettati sopra il piatto di un cachet
è cambiata la tua luce
si è fatta più soffusa
la tua silouette è apparsa all'aria
la tua ombra è così nuda

- Guarda come stai pendendo
- Guarda come stai dondolando
- Guarda come stai rantolando
sotto l'albero di Giuda, Giuda! -

- Guarda come stai pendendo
- Guarda come stai dondolando
- Guarda come stai rantolando
sotto l'albero di Giuda, Giuda!