Ballata dei luminosi giorni

(M.Bubola)

Ho visto vecchie foto portarmi nuovi sogni
e case addormentate riempirsi delle voci
cadere stelle in fiamme splendenti di ricordi
cantare la ballata dei luminosi giorni
la lunga ballata dei luminosi giorni

Ho visto messer Prospero e mister Calibano
Eloisa ed Abelardo, Isotta con Tristano
difendere l'amore, gli eterni suoi ritorni
cantare la ballata dei luminosi giorni
la lunga ballata dei luminosi giorni

Oracoli e vampiri, demoni, streghe, volpi
civette, geni, satiri, maghi, sibille, astronomi
osservano incantati il cielo, leggendone gli accordi
cantando la ballata dei luminosi giorni
la lunga ballata dei luminosi giorni

E tu ridammi gli occhi e quel bizzarro cuore
coperto di fuliggine, sepolto da parole
che il tempo ci consoli nel tempo ci riporti
la lunga ballata dei luminosi giorni
la lunga ballata dei luminosi giorni

Si può perdere tutto senza aver mai rischiato niente
si può morire mille volte per vivere per sempre
ma prima che sia tardi vorrei cantare ai sordi
la lunga ballata dei luminosi giorni
la lunga ballata dei luminosi giorni

Io brindo a quelle antiche sere, alla musica lontana
io brindo al figliol prodigo, alla mia moglie gitana
io alzo il mio bicchiere d'oro col vino da due soldi
cantando la ballata dei luminosi giorni
la lunga ballata dei luminosi giorni