Ma non ho te

(testo e musica di M. Bubola)

Ho la mia casa sopra l'oceano e una corona di cielo in testa
ho un grande bosco sulla collina ed una luce chiara di tempesta
ho sei chitarre ed una moto d'acciaio e cuoio degna di un re
ho tutto questo ed altro ancora
e molto ancora, ma non ho te

Ho un aereoplano figlio del vento che si alza in cielo ad ogni temporale
ed un vascello che taglia l'onda che sfida e batte grandine e maestrale
ed ogni sera cento ragazze, cento finestre accese per me
ho tutto questo ed altro ancora
e molto ancora, ma non ho te
molto di niente se non ho te

E mi trascino la notte e il giorno come un fantasma di bar in bar
bevendo birra, tossendo lacrime sfidando la forza di gravità
con un bicchiere sopra la testa ed una voce dentro di me
che mi ripete, che mi ricorda
che non ho niente se non ho te
molto di niente se non ho te

Ho carri zingari e cavalli arabi ed un cappello scaccia-malinconie
ho frigoriferi pieni di dollari ed uno stagno pieno di fotografie
e rose bianche ogni mattina sopra il vassoio con il caffè
ho tutto questo ed altro ancora
e molto ancora ma non ho te
molto di niente se non ho te

E mi trascino la notte e il giorno come un fantasma di bar in bar
bevendo birra, sputando lacrime sfidando la forza di gravità
con un bicchiere sopra la testa ed una voce dentro di me
che mi ripete, che mi ricorda
che non ho niente se non ho te
molto di niente se non ho te

con una spada sopra la testa
ed una luce dentro di me
che mi ripete che mi ricorda
che non ho niente se non ho te
molto di niente se non ho te
che non ho niente se non ho te