Sandy

(testo e musicá di M. Bubola)

Guarda quel cielo scuro,
vedrai che cambierà
quel che sembrava più nero
domani brillerà.

Lo so che alle promesse
tu non ci credi più
lo so che le mie canzoni
non ti bastano più.

Sandy, Sandy, Sandy
perché siamo caduti così
senza lacrime o risa
soli alla deriva così...
Sandy, Sandy, Sandy, Sandy

Ricordi i giorni allegri
d'inverno un anno fa
coperti fino alla testa
la neve nel Luna Park

Cantavo al «Crazy Lady»
tu lavoravi al bar
tu non avevi più niente
io non avevo che te.

Sandy, Sandy, Sandy
perché siamo finiti così
troppi spari nel cuore

troppa gente, rumore così...
Sandy, Sandy, Sandy, Sandy.

... e ora mi dici che è già da un anno
che tu non piangi più
che non ti fermi più a pensare
che non pensi di fermarti più
adesso hai un uomo che ti vuole bene
e quella vita che volevi tu
di cui ogni giorno stringi le catene un po' di più.

Sandy, Sandy, Sandy
perché siamo caduti così
senza lacrime o risa
soli alla deriva così...
Sandy, Sandy, Sandy, Sandy