Vita, morte e miracoli

(testo e musicá di M. Bubola)

Spettinato di musica
ubriaco di nuvole
stasera ti vedrò
dopo un anno di polvere
dopo mesi di lettere
a casa tornerò

Fra le mie braccia tu
fra le mie braccia scorderai
la solitudine,
il tempo che non passa mai.

Canterò le canzoni
lente come i vagoni
che ci riportano
verso i nostri cortili
verso quei campanili
che ci salutano.

Da quanto tempo tu
da quanto tempo aspetterai
dalla mia bocca tu
dalla mia bocca ascolterai.

Vita, Morte & Miracoli
io ti racconterò
per le piazze ed i vicoli
del mio cuore
io ti trascinerò.

Qualche volta ho pianto
stralunato dal vento
e dalle immagini

che mi entravano dentro
come cani nel freddo
s'infilano nei bar.

Le cose cambiano cambiano
i tempi e le città
cambiano gli uomini,
però il mio amore durerà.

Vita, Morte & Miracoli
io ti racconterò
per le piazze ed i vicoli
del mio cuore
io ti trascinerò.

In mezzo a un mare
di ricordi che ci fanno male
stasera al buio noi
ritroveremo le parole